Quando montare gli pneumatici estivi?

È importante sapere quando montare gli pneumatici estivi al posto di quelli invernali in primis per viaggiare in auto a norma di legge. Per normativa la data è fissata al 15 aprile 2018. Secondo le statistiche nazionali, infatti, circa il 50% dei conducenti che si muovono sul territorio italiano rischiano multe salate, per non aver installato gli pneumatici corretti sul proprio mezzo. Proprio per questa ragione, il legislatore fornisce ai conducenti italiani un mese di proroga, estendendo la data della sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi al 15 maggio 2018. Coloro che non montano gli pneumatici stagionali per tempo, possono andare incontro a multe salate, comprese fra 422 e 1695 euro. Alla pena pecuniaria si aggiunge la possibilità di ritiro della carta di circolazione, con conseguente obbligo di prova e visita presso la motorizzazione di pertinenza. frenataInvEst

Cambio degli pneumatici estivi: come misurare la profondità del battistrada

Per accertare se hai bisogno di nuovi pneumatici estivi, dovresti prima di tutto verificare se quelli vecchi dispongono ancora della profondità minima del battistrada prescritta dalla legge. I pneumatici con il battistrada consumato non offrono una sufficiente aderenza sul manto stradale e rappresentano un pericolo per la circolazione. Verifica quindi regolarmente la profondità del tuo battistrada, non solo al cambio di stagione. Lo spazio di frenata su fondo bagnato è notevolmente più lungo con il battistrada consumato:

frenataBattistrada

I principali valori per la profondità del battistrada

I pneumatici nuovi di fabbrica hanno una profondità del battistrada di circa 8-9 mm; la profondità minima prescritta è di 1,6 mm. Per i pneumatici estivi, per la tua sicurezza, raccomandiamo un battistrada residuo di almeno 3 mm. L’aderenza sulla strada peggiora già da una profondità del battistrada di 4 mm, soprattutto sul bagnato.

Come si misura correttamente la profondità del battistrada?

  • Alcuni pneumatici hanno un indicatore di usura integrato, noto anche come Tread Wear Indicator (TWI). Osservate le piccole barre all’interno delle scanalature del tuo battistrada, distribuite su tutto il pneumatico. Se queste ultime si trovano allo stesso livello del battistrada, il pneumatico è già consumato e deve essere sostituito. Le barre permettono tuttavia di controllare solo la profondità minima del battistrada prescritta dalla legge. La profondità del battistrada di 3 mm da noi consigliata, a quel punto, sarebbe già superata. È pertanto consigliabile ricorrere a un metodo di misurazione più preciso.
  • Esistono diversi misuratori della profondità del battistrada, in grado di fornirti un risultato misurato preciso. Questi possono essere ad esempio una scheda laminata con tacche colorate o un calibro. Questi si inseriscono semplicemente nelle scanalature del battistrada e possono verificare accuratamente la profondità rimasta.
  • Il trucco della moneta: per una misurazione rapida potete nel frattempo infilare una moneta da un euro tra i blocchi del battistrada. Se il bordo dorato della moneta scompare completamente, la profondità minima non è ancora stata raggiunta.
  • In caso di incertezza nella verifica della profondità del battistrada, rivolgiti al tuo gommista di fiducia.

La profondità del tuo battistrada è insufficiente? Il nostro consiglio, per viaggiare in sicurezza anche in caso di pioggia, è di sostituire al più presto i tuoi vecchi pneumatici estivi con gomme nuove.

Contattaci o vieni a trovarci presso la nostra sede per scegliere il pneumatico estivo più adatto alle tue esigenze e le offerte a te riservate.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2015 AUTOTECNICA D'ANDREA ANTONIO | P.IVA 01292480769 | Privacy Policy

logo-footer

RIMANI IN CONTATTO CON NOI: